Prostrolane: ecco tutto quello che dovete sapere riguardo il trattamento filler viso che sta rivoluzionando la medicina estetica.

trattamento-filler-viso

Lo abbiamo scritto più volte: l’utilizzo di tattamenti filler a base di acido ialuronico è in costante crescita.

Pensate che, secondo i dati dell’ American Society for Aestetic Plastic Surgery, negli ultimi 5 anni c’è stato un incremento del trattamento filler viso di oltre il 40%: solo in Italia, sono circa 190 mila i trattamenti effettuati in un anno, una cifra che non può di certo passare inosservata.

Questa crescita vertiginosa è dovuta soprattutto al grande impegno che la medicina estetica sta impiegando nello sviluppo di formule all’avanguardia che possano raggiungere risultati sempre più perfetti.

Tra queste, oltre alla tecnica Seffi, al Radiesse e alle strategie combinate di cui abbiamo parlato negli articoli precedenti, possiamo aggiungere la nuova linea Prostrolane B-Series, i filler a base di acido ialuronico e peptidi biomimetici in grado di formare legami stabili in assenza di agenti crosslinkanti.

Cerchiamo di capirne qualcosa di più.

Cosa sono i peptidi biomimetici?

I  peptidi biomimetici sono sequenze di aminoacidi che funzionano come ricambi sulle membrane cellulari, con l’obiettivo di riattivarne il naturale funzionamento.

In pratica essi si sostituiscono a quelle sequenze di aminoacidi già presenti nella cute che con il passare del tempo diminuiscono fino a scomparire del tutto, provocando la comparsa dei primi inestetismi, come borse sotto gli occhi e occhiaie.

In più la formulazione all’avanguardia della serie Prostrolane permette all’acido ialuronico e ai peptidi biomimetici di essere assorbiti in modo graduale e di agire lentamente: in questo modo il risultato ottenuto durerà molto più a lungo.

Per questo motivo, questo trattamento filler viso è considerato uno dei migliori nel contrastare rughe, occhiaie e borse sotto gli occhi.

Trattamento filler viso: l’innovazione della serie Prostrolane

Una delle caratteristiche più interessanti della serie Prostrolane è che esiste una grande varietà di tipologie di peptidi, ognuno con la sua funzione: essi possono essere stimolanti, ridensificanti, riparatori e rimodellanti.

In particolare, il Prostrolane Natural-B è un bio-filler caratterizzato da peptidi riparatori e rimodellanti, che legandosi all’acido ialuronico, agiscono a una media profondità e sono molto indicati per contrastare le rughe e le pieghe del viso.

Se, oltre all’eliminazione delle rughe, l’obiettivo è quello di schiarire e eliminare le macchie della pelle, l’oculoplastico specializzato potrà intervenire mediante il Prostrolane Blanc B, il filler caratterizzato da peptidi in grado di esercitare un’azione di controllo sulla lipogenesi, ovvero la sintesi degli acidi grassi. Esso è sicuramente consigliato nella riduzione di adiposità localizzate, come le fastidiose borse sotto gli occhi.

Questi sono solo alcuni esempi delle tante combinazioni che questa nuova serie di filler è in grado di offrire.

Le modalità di trattamento sono molte e variano a seconda degli specifici casi e delle specifiche parti del corpo da trattare. Viso, mani, collo e dècolletè: la medicina estetica utilizza peptidi specifici per ognuno di essi.

Come avrete capito, eliminare le borse sotto gli occhi e le occhiaie mediante la medicina estetica e senza il bisogno di sottoporsi a un intervento chirurgico è diventatata una prassi comune e molto richiesta.

Grazie alle formule all’avanguardia di cui abbiamo parlato, i risultati ottenuti si stanno avvicinando sempre più a quelli di un più complesso intervento chirurgico.

Un grande passo avanti nel mondo della medicina, considerato che ogni trattamento dura non più di qualche minuto e dona risultati immediati.

Per saperne di più riguardo al mondo dei trattamenti con filler, consigliamo di visitare le sezioni dedicate del nostro sito o di rivolgervi direttamente a noi.

La redazione