Merry Christmas!

MERRY CHRISTMAS

S.O.S. regalo? Ormai l’albero di Natale è fatto e la casa è addobbata. Cosa scarterete il 25 dicembre?  Anche il natale 2017 si afferma l’occasione in cui si ripone una grande attenzione al mondo del benessere. Proprio le feste natalizie sono il periodo adatto per farsi un regalo: un piccolo trattamento di medicina estetica per apparire al meglio durante le feste. Il trend cominciato ormai qualche anno fa viene riproposto: un esponenziale incremento dei trattamenti di medicina estetica.

I trattamenti più richiesti

  • Viso e rughe di espressione: Il viso, nel suo complesso, è sempre al primo posto. Un’attenzione particolare è sempre riposta per le classiche rughe d’espressione: quelle della fronte, degli occhi, ma anche quelle delle labbra. Le richieste però si differenziano in base all’età: trentenni e quarantenni sono orientate verso trattamenti che restituiscono luminosità al volto e magari attenuare quelle piccole rughe di espressione che si sono formate.
  • Skinbooster: La biorivitalizzazione attraverso lo skinbooster, è un trattamento che conferisce elasticità alla pelle del viso. Attraverso delle microiniezioni nelle zone interessate con acido ialuronico, integra nel derma le sostanze che lo compongono e ha un’azione ristrutturante, antiossidante e idratante.
  • Botulino e acido ialuronico: Pur essendo trattamenti evergreen, il periodo natalizio è un ottimo momento per prendersi cura di sé. Questi due trattamenti permettono di intervenire in modo molto naturale sul nostro viso. Il botulino permette di eliminare solo la parte stanca e “vissuta” dell’espressività, mantenendo un aspetto del tutto naturale. Gli effetti del trattamento hanno una durata di circa 4-5 mesi: due o tre trattamenti all’anno donano un aspetto naturale e fresco all’intero volto. L’acido ialuronico, invece, consenta di riempire linee o rughe statiche del volto: rughe nasolabiali, del contorno occhi (‘zampe di gallina’), del contorno labbra (‘codice a barre’).Utile anche per attenuare le linee e i segni dovuti alla esposizione prolungata al sole (photoaging), per ridurre le occhiaie e infine per restituire volume alla zona degli zigomi.

Un inverno molto freddo?

Se avete in programma una sana sciata o una bella passeggiata in montagna per queste vacanze, nel bautycase non potranno mancare le creme idratanti. L’inverno rappresenta uno dei periodi più difficili dell’anno per la salute della nostra pelle, perché il freddo può causare forte secchezza, screpolature profonde e lacerazioni della pelle. Se si vuole evitare l’effetto Heidi da pelle arrossata dal freddo, si consigliano creme ricche di acido ialuronico e applicarle al mattino e alla sera, dato il loro potere idratante, antiossidante e di prevenzione nei confronti dell’invecchiamento cutaneo.

Redazione