Filler: tutto ciò che possono fare per il tuo sguardo.

acido ialuronico

In caso di occhiaie, cerchi scuri e borse sotto gli occhi, abbastanza comuni anche tra i più  giovani,  il chirurgo Oculoplastico, grazie all’uso di filler di ultima generazione, può  agire in maniera mirata per attenuare e camuffare questi inestetismi.  Il riempimento dei tessuti sotto gli occhi riduce la visibilità delle borse perché determina una graduale transizione tra la palpebra inferiore e lo zigomo. Inoltre l’utilizzo di filler rappresenta anche una tecnica adattissima, per rimpolpare il solco lacrimale.

I filler schiariscono , riempiono le zone d’ombra, migliorano  il contorno occhi in maniera assoluta.   La medicina estetica permette di ottenere buoni risultati senza passare necessariamente per la chirurgia estetica.

Quali sono i prodotti attualmente in commercio per il contorno occhi?

I prodotti maggiormente utilizzati nella regione dello sguardo sono:

  • Redensity II della Teoxane, con duplice effetto di riempimento e rivitalizzante.
  • Volbella della Allergan, che è la soluzione ideale per ridefinire le piccole rughe d’espressione intorno agli occhi.
  • Radiesse® che è una sostanza biocompatibile e riassorbibile che stimola la produzione di collagene.
  • Skinbooster che ha l’obiettivo di migliorare progressivamente e in modo duraturo la qualità della pelle. (https://oculoplastica.it/skinbooster/)

Quali tecniche vengono usate per iniettare questi prodotti?

Le tecniche sono principalmente due:

  • Ad ago: utilizzando aghi sottilissimi e quindi indolore
  • A microcannula, con utilizzo di cannule sottilissime e flessibili che consentono di ottimizzare la distribuzione del filler anche in aree altrimenti difficili da raggiungere.

Dopo quanto si possono riprendere le normali attività ?

Subito dopo la seduta, si possono riprendere le normali attività lavorative e sociali, con l’unico accorgimento di non esporsi al sole nelle 48 ore successive al trattamento.  (https://oculoplastica.it/service/borse-sotto-gli-occhi-non-chirurgico/)

Ogni quanto vanno ripetuti i trattamenti?

Questi trattamenti vanno ripetuti a seconda del difetto e del prodotto utilizzato, in media ogni 6/8 mesi. È possibile ripetere il trattamento per mantenere i benefici ottenuti in precedenza.

Ma perché rivolgersi ad un’Oculoplastico per ringiovanire lo sguardo con i filler?

La mano esperta ed altamente specializzata dell’oculoplastico permette l’iniezione in una zona con accesso molto difficile per ottenere un risultato immediato e naturale e richiede dunque esperienza da parte del medico che effettua il trattamento. Il chirurgo Oculoplastico o Oculo Facciale è un chirurgo plastico oftalmico con formazione avanzata nella chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica delle palpebre, delle vie lacrimali, dell’orbita e del viso. Ha quindi un’ampia conoscenza dell’anatomia della zona perioculare e avrà consolidate competenze nell’iniettare i filler in zone ultra delicate, come nel caso del contorno occhi con la massima precisione.

Redazione