Ho il viso stanco: cosa posso fare?

viso stanco

Non è raro leggere sul nostro viso dei segni di stanchezza. Del resto, notti insonni e ritmi quotidiani troppo frenetici possono portarci ad avere quel classico aspetto stanco e sbattuto che ci rende immediatamente più vecchi e meno attraenti.

Cosa fare in questi casi? Realizzare un trucco per viso stanco e segnato è sempre utile, anche se non risolutivo di un problema che va ben oltre. Tuttavia, sfruttando qualche consiglio si potrà momentaneamente rivitalizzare il volto, dando allo sguardo un po’ di quella luce che manca. 

Come strutturare un make up per un viso stanco? Partendo dalla base. Questa deve essere leggera e al tempo stesso luminosa. Un fondotinta fluido, un correttore non pastoso ma coprente: sono questi i primi due alleati da avere nel proprio beauty in casi di emergenza.

Un trucco per occhi stanchi e gonfi dovrebbe, poi, prevedere l’utilizzo di colori neutri e opachi, sia per la piega palpebrale che per la palpebra mobile. Sotto l’arcata sopraccigliare, invece, è da preferire ombretto chiaro e satinato per creare un punto luce. 

Per definire l’occhio ma senza appesantirlo, si andrà a sfumare un po’ di ombretto nella zona infracigliare, così da ottenere un effetto naturale. Una passata di mascara completerà questo trucco per sguardo stanco.

Faranno il resto una leggera spolverata di illuminante sugli zigomi e un bel blush effetto bonne mine. Il risultato finale sarà molto naturale, ma meno stanco.

Rimedi duraturi per sconfiggere il viso stanco

Tuttavia, si sa: Il make up a fine giornata viene rimosso e si ritorna al punto di partenza. Non solo. Si deve anche sottolineare che un trucco per un viso sciupato, stanco, segnato non sarà mai perfetto nel risultato. 

Cosa fare? Il consiglio è quello di andare a risolvere in maniera più duratura il problema. Nella maggior parte dei casi sono le borse sotto gli occhi ad appesantire lo sguardo e rendere il viso stanco. Queste possono essere trattate con intervento mirato, non chirurgico e ben specifico. 

Si tratta di micro iniezioni di acido ialuronico specifico per le palpebre. Grazie a una tecnica di ultima generazione e all’utilizzo di micro cannule, il risultato non solo sarà ottimale ed estremamente naturale, ma non si proverà dolore e non si andranno a creare ematomi. Se si nota un leggero gonfiore niente paura: è normale e la zona tenderà a tornare alla normalità in circa 48-72 ore. L’effetto finale? Uno sguardo rivitalizzato ma senza stravolgere i lineamenti del viso. Il ringiovanimento sarà non solo della zona palpebrale, ma di tutto il volto. Ne gioverà anche il make up, lo possiamo assicurare. 

 Anche i filler viso di ultima generazione permettono, grazie a mani esperte, di migliorare in modo importante gli attributi emozionali negativi (aspetto arrabbiato, stanco, depresso): il segreto è trattare il viso in macro-zone in modo tale che si abbiano un risultato e un effetto assolutamente naturale.

Per un consulto personalizzato non resta che contattarci e fissare un appuntamento. 

La Redazione