Occhi gonfi dopo la blefaroplastica, è normale?

Occhi gonfi dopo blefaroplastica

Gli occhi, lo specchio dell’anima. Eppure, talvolta, su di essi cala inesorabile il tempo, si abbatte la stanchezza e diventano spenti. Quando sulle palpebre appaiono quelle pliche di cute in eccesso, anche la bellezza dell’occhio più espressivo svanisce.

Per questo motivo la blefaroplastica è diventata, soprattutto negli ultimi anni, uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti in Italia.

Ringiovanire lo sguardo: questo è il desiderio che spinge sempre più donne e uomini ad affidarsi alla chirurgia palpebrale. Tuttavia, si tratta pur sempre di un intervento e si dovranno fare i conti con occhi gonfi ed ecchimosi. Non ci si deve spaventare: è del tutto normale. 

Dopo quanto si torna alla normale vita sociale? Dopo circa 5-10 giorni circa, anche se il decorso può variare da caso a caso. Nel frattempo è importante prendere degli accorgimenti e seguire i consigli del chirurgo oculoplastico.

Cosa fare per gli occhi gonfi dopo la blefaroplastica

Avere gli occhi gonfi dopo la blefaroplastica è normale, così come lo è anche la comparsa di lividi. 

Lo strato di pelle attorno ai nostri occhi è molto sottile e, pertanto, dopo un intervento di questo tipo tende a gonfiarsi, creando un edema post-operatorio che andrà pian piano ad attenuarsi nel corso dei giorni.

Il processo di guarigione dopo un intervento di blefaroplastica è soggettivo. Non tutti gli occhi sono uguali, né reagiscono allo stesso modo. Confrontarsi con il proprio chirurgo servirà a capire come comportarsi, senza paure o panico. Bisognerà semplicemente seguire i suoi consigli utili per la cura degli occhi e tutti gli accorgimenti segnalati.

Come velocizzare il riassorbimento dell’edema? Effettuare degli impacchi freddi molto frequenti nelle prime 48 ore dopo l’intervento aiuta, così come mantenere torace e testa sempre sollevati, anche durante il sonno. Il consiglio più ricorrente è quello di dormire con due cuscini e non di lato ma sulla schiena per almeno una settimana, così da scongiurare l’asimmetria. 

Il chirurgo suggerirà anche un trattamento di linfodrenaggio manuale del contorno occhi. Questo step, da effettuare con la massima cautela, viene effettuato dopo la rimozione dei punti di sutura, che avviene circa 5-6 giorni dopo l’operazione per permettere il riassorbimento dell’edema.

Evitare lo sport e l’allenamento fisico troppo intenso che potrebbero ritardare il processo di guarigione, facendo aumentare l’edema. Sarà il medico a dare il via libera alla ripresa dell’attività sportiva.

Nessun problema, invece, per l’utilizzo di pc, tv e smartphone, ma con moderazione. La vista non deve essere stancata in una fase così delicata.

Dal giorno dopo l’intervento si consiglia l’utilizzo di occhiali scuri per proteggere le ferite

Per quanto riguarda il trucco dopo la blefaroplastica, si suggerisce di parlare con il chirurgo e di attendere qualche giorno. Sappiamo bene che l’immagine restituita dallo specchio subito dopo la blefaroplastica può non essere lusinghiera, ma il risultato finale ripaga pienamente la piccola attesa del post-operatorio.

Per tutte le informazioni utili sulla blefaroplastica, vi invitiamo a contattarci.

La Redazione