L’oculoplastica non ha confini: Roma, Napoli, Milano e Torino

L'OCULOPLASTICA NON HA CONFINI

Si dice che gli occhi siano lo specchio dell’anima. Per questo motivo non possiamo sottovalutare l’importanza che il nostro sguardo esercita nella nostra vita. In maniera esponenziale, cresce in Italia il dato relativo ad interventi di chirurgia estetica da parte di un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo: tanti uomini quante donne. Al giorno d’oggi l’aspetto esteriore ha acquisito una notevole importanza in tutti gli ambiti: nelle relazioni personali e anche nel mondo del lavoro. Gli occhi sono la prima cosa che guardiamo in una persona che incontriamo per la prima volta. Ma con il tempo, si può desiderare di ritrovare nuovamente uno sguardo intenso e brillante!

Ma a chi rivolgersi?

Che sia Torino, Milano, Roma o Napoli il nostro sguardo merita sempre l’eccellenza. Parliamo dunque di tecnica e professionalità: la chirurgia oculoplastica è una branca dell’Oculistica, che richiede una super-specializzazione, successiva alla Specialità in Oftalmologia. Ha come scopo la cura delle malattie dell’occhio, inteso come organo e come area del viso, dal punto di vista estetico e funzionale. Il doppio livello, estetico e funzionale, è uno dei punti cardine, quando si sceglie il miglior chirurgo oculoplastico: il suo ruolo, infatti, consiste nel migliorare entrambi i piani, a seconda delle esigenze del paziente. In ogni intervento estetico, egli deve tener conto anche dell’aspetto funzionale, migliorando quando possibile o necessario anche questo. Quando approccia un intervento di tipo funzionale, anche il livello estetico viene tenuto in considerazione. Qui entra in gioco l’importanza della super-specializzazione: il miglior chirurgo oculoplastico è colui che ogni giorno tratta la zona perioculare, ogni giorno lavora con l’anatomia di una parte così circoscritta e che quindi ha un’alta confidenza nell’analisi di varie tipologie di sguardo consigliando il trattamento più opportuno, conservandone la naturalezza. Ciò che è emerso, con gli enormi progressi della medicina, è la necessità di ultra-specialità chirurgiche in cui un chirurgo esperto può focalizzare la sua pratica in uno specifico settore, e diventare in tale ambito una figura di riferimento e di eccellenza, costantemente aggiornato e all’avanguardia. Allo stesso modo, il campo della chirurgia estetica ha subìto un’evoluzione analoga. Il continuo progresso delle tecnologie e delle tecniche impone di acquisire le conoscenze, le competenze e l’esperienza necessarie per operare efficacemente su zone altamente selezionate del corpo e del volto.

Nello scegliere lo specialista, la distanza non può essere considerata come deterrente quando decidiamo di sottoporci ad un trattamento di medicina estetica o ad un’operazione chirurgica: delicata e precisa! Dalla blefaroplastica estetica al lifting del sopracciglio, dalla risoluzione delle borse sotto gli occhi al trattamento dei segni dovuti alle occhiaie e ai cerchi scuri, che rischiano di togliere luce al nostro prezioso sguardo. Al giorno d’oggi, in cui le distanze si accorciano grazie alla velocità degli spostamenti, perchè privare proprio il nostro sguardo di una tale preziosa possibilità?

L’oculoplastica non conosce confini.

Redazione