Ialuronidasi: tutto quello che devi sapere sull’antidoto che risolve le complicazioni da filler

ialuronidasi

Non siete rimasti soddisfatti dei risultati del trattamento a cui vi siete sottoposti?

A volte può capitare che l’azione di riempimento con acido ialuronico non vada come previsto.

Per fortuna esiste un antidoto: la ialuronidasi, un enzima che viene iniettato sotto pelle per accelerare la naturale neutralizzazione dell’acido ialuronico.

I grandi benefici del trattamento con filler

Prima di parlare di ialuronidasi, però, è bene fare un passo indietro e imparare a conoscere più a fondo le funzioni principali dei trattamenti con filler a base di acido ialuronico.

Il filler è in grado di eliminare gli inestetismi della pelle, le occhiaie e le borse sotto gli occhi per mezzo di un’azione riempitiva: il vostro sguardo apparirà più fresco e armonioso, facendovi sentire ringiovaniti e brillanti. La cosa bella è che, grazie a questo trattamento di medicina estetica, le linee naturali del vostro viso rimarranno sempre le stesse, mantenendo un aspetto naturale.

Potremmo elencarvi tutti i benefici del trattamento con filler, ma ci preme almeno citarvene i principali:

  • levigare le rughe e le linee sottili del viso
  • ripristinare i volumi delle aree del viso che si sono scavate nel tempo
  • migliorare e mantenere i risultati di un intervento chirurgico
  • ottimizzare l’idratazione

Oggi, questi trattamenti con acido ialuronico sono diventati molto popolari e sono tantissime le persone, donne e uomini, che decidono di sottoporvisi.

Ialuronidasi: cos’è e come agisce?

Tuttavia, a volte, anche il trattamento con filler può causare complicazioni,  che comportano imprevisti di natura estetica.

È in questi casi che entra in scena la ialuronidasi, un enzima in grado di neutralizzare l’acido ialuronico iniettato precedentemente.

Quando vengono iniettati nella zona interessata, la ialuronidasi accelera la degradazione dell’acido fino ad eliminarli del tutto.

L’effetto è praticamente immediato: la ialuronidasi agisce entro un’ora e i risultati sono già visibili entro le 24 ore.

Quindi niente paura.

Se il trattamento con filler non è andato a buon fine, si può risolvere il problema senza alcuna conseguenza, anche se, e non ci stancheremo mai di ripeterlo,  la vera soluzione risiede sempre nelle “prevenzione”: saper scegliere un vero professionista, in grado di apportare solo benefici e risultati positivi al vostro sguardo.

Solo così non avrete mai bisogno di ricorrere all’ antidoto della ialuronidasi.

Per qualsiasi informazione, non esitate a visitare il nostro sito e le sezioni relative al trattamento con filler e alla ialuronidasi.

La redazione