Eyeliner: interpreta il tuo sguardo

EYELINER

Da un trucco acqua e sapone ad uno super marcato. Blush e rossetto verranno accompagnati da un nuovo accessorio di routine: l’eyeliner, che segnerà il trend beauty di quest’anno, ma le star hanno già iniziato a dargli una propria interpretazione personale. Sfumato, leggero o con linee molto spesse, l’eyeliner non sarà più considerato un accessorio di bellezza ma uno strumento di messaggio. Sarà la vera firma del nostro sguardo. Non importa come come venga applicato l’eyeliner, non c’è una cornice univoca per lo sguardo…al contrario! A partire dalla linea: può essere spessa o sottile, partire dall’angolo interno dell’occhio e seguirlo fino all’estremità apposta o prendere il volo, impennandosi verso le tempie. Se fino a qualche anno fa si ricorreva ad un uso “simple” dell’eyeliner (linee curve e tratteggi per correggere la forma dell’occhio o per darle risalto) quest’anno si è libere di sperimentare, di giocare con grafismi sempre diversi.

Un prodotto “ex novo”

Eyeliner completamente nuovo! Le texture si diversificano da liquido a creamy, da gel a pencil. Una tale scelta non può che semplificare chi ha meno dimestichezza con questo prodotto. L’intensità con cui l’eyeliner viene applicato sulle nostre palpebre può variare anche a seconda dei momenti di una giornata. Pablo Ardizzone, make up specialist del marchio Shiseido, per esempio, ne ha individuati tre: i Tokyo Look, ispirandosi ai tre quartieri della capitale del Giappone:

  • Ueno è un look estremamente etereo che si serve dell’eyeliner per infoltire le ciglia.Quindi c’è ma non si vede.
  • Ginza, invece, l’eyeliner diventa protagonista in modo caldo e sensuale e si manifesta con un rigo deciso sulla palpebra inferiore fino alla congiuntiva.
  • E poi c’è Roppongi, un make up occhi giocoso e moderno. In questo caso l’eyeliner parte dall’attaccatura interna sia sopra che sotto ed entra nella congiuntiva mentre la coda si alza creando una mezzaluna sospesa tra la piega palpebrale e il sopracciglio. Praticamente contornando tutto l’occhio con un effetto di elevazione dell’angolo esterno!

Da non trascurare è la forma dell’applicatore con cui si stende l’eyeliner (pennello). Sul mercato se ne possono trovare un’infinità, ma la caratteristica fondamentale – non solo del pennello ma anche sul beneficio che ne possono trarre i nostri occhi – è che ci sia un perfetto equilibrio di pesi e appoggi che caratterizza il design del pennello e che permette di tracciare la linea in due mosse.

Redazione