Detox viso: come avere pelle perfetta e sguardo più fresco in poche mosse

detox viso

Dopo gli eccessi natalizi, tra alcol, feste e dolciumi, c’è bisogno di rimettersi in riga. Si consiglia, quindi, non solo una dieta purificante per perdere i chili in eccesso, ma anche una buona strategia di detox viso

Non è raro, infatti, ritrovarsi con brufoletti, colorito spento, occhiaie  più marcate del solito: i segni degli eccessi delle feste si vedono a occhio nudo e bisogna fare qualcosa. Il consiglio? Cercare innanzitutto di capire se si tratta di un problema transitorio. Se la risposta è positiva è utile mettere a punto un programma per purificare la pelle del viso.

Detossinare e prevenire i radicali liberi, che sono una delle cause dell’invecchiamento cutaneo: queste le parole d’ordine. 

Gli step di un programma di detox viso perfetto

Il primo consiglio per purificare la pelle? Lasciarla respirare. Di sicuro, nel periodo delle feste si sarà ecceduto con il make-up. Truccandosi tutti i giorni, magari sia al mattino che per qualche occasione speciale serale, la pelle perde luminosità ed è subito più spenta e grigia. Lasciarla libera dal trucco per qualche giorno è il primo consiglio. Non solo: sarà necessario prestare molta attenzione alla detersione della pelle del viso. 

La skincare routine, come sempre, è fondamentale. La doppia detersione, da effettuare preferibilmente la sera, può essere una valida alleata. In cosa consiste? Si utilizza prima un prodotto a scelta tra latte detergente e acqua micellare per poi procedere al risciacquo del viso con il prodotto che si utilizza normalmente. Che sia un gel viso o un prodotto lavante in mousse, quello che conta è che non sia aggressivo, ma che deterga delicatamente.

Una volta a settimana sarà la volta dello scrub per purificare la pelle del viso in profondità. In commercio ne esistono tanti e basta trovare quello adatto alle proprie esigenze. Attenzione, però: si deve trattare di un prodotto formulato per il viso, che sia molto delicato. 

A giorni alterni, invece, si consiglia di effettuare una maschera viso. L’obiettivo? Depurare e far respirare i pori. Argilla, caolino, alghe sono solo alcuni degli ingredienti da preferire quando si parla di maschere. Se si ha la pelle secca, invece, si deve cercare una maschera idratante che riesca allo stesso tempo a detossinare il viso.

Attenzione alle occhiaie

Se purificare il viso e donare nuova luminosità all’incarnato può essere semplice, le occhiaie possono essere un nemico difficile da debellare. Il primo rimedio da provare? Dei patch occhi alla caffeina, consigliati a giorni alterni. Il risultato? Un contorno occhi rivitalizzato e meno gonfio. Ma non è detto che tutto questo sia sufficiente. Se si tratta di occhiaie che non vanno via con un buon prodotto per il contorno occhi e una dormita rigenerante, allora è il caso di fare qualcosa. 

Da questo punto di vista, la medicina estetica è il miglior alleato che si possa avere. Per andare a dare nuova vita a uno sguardo invecchiato da un paio di cerchi scuri si può provare una delle tecniche mini-invasive di filling con sostanze riempitive riassorbibili. In questo modo si avrà nuovamente un contorno occhi da dieci e lode.

Il risultato? Uno sguardo ringiovanito e vitale. Le mani esperte di un chirurgo oculoplastico sapranno enfatizzarlo senza stravolgere le peculiarità del soggetto che si sottopone al trattamento. 

Non resta che contattarci per un consulto e dei consigli personalizzati.

La Redazione