Curcuma e medicina estetica: bellezza al naturale

CURCUMA copia

Alleata naturale della bellezza, la curcuma è una spezia che appartiene alla  stessa famiglia dello zenzero. Caratterizzata da tonalità dorate e aranciate viene essiccata e macinata, producendo una polvere che viene utilizzata per usi culinari, medicinali ma anche cosmetici.

Originaria del sud-est asiatico, la curcuma aiuta ad eliminare le tossine alimentari e, grazie alla curcumina, il suo principale componente attivo, contribuisce a migliorare l’umore. Si tratta di un vero e proprio alleato del nostro corpo: in Thailandia la curcuma è uno dei componenti più preziosi per la cura della pelle, ma non solo: l’olio di curcuma è un ottimo idratante naturale con qualità antisettiche. Oltre ad essere un potente purificatore del sangue ‘detergente’ del fegato, favorisce un colorito luminoso. Grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti, è in grado di rallentare l’invecchiamento cutaneo favorendo la riduzione delle piccole rughe e del rilassamento cutaneo.

Dall’India con furore!

Particolarmente apprezzata in India, la curcuma, aiutata da ingredienti naturali, è utile per:

  • Contrastare le macchie del viso
  • Rinnovare e tonificare la pelle del viso
  • Combattere gli arrossamenti della cute
  • Ridurre le piccole rughe intorno alla zona perioculare
  • Illuminare la cute
  • Ottenere un effetto anti-age
  • Ottenere un effetto elasticizzante

Nulla da dire: la natura è la prima alleata della bellezza e della salute della nostra pelle. Sono numerosissime le erbe e le piante che contengono principi attivi in grado di migliorare la buona forma e quindi l’aspetto esteriore della nostra pelle: basta conoscerli e usarli correttamente per assicurarsi un incarnato luminoso. Idratano la pelle, calmano le irritazioni, proteggono lo stomaco.

E per ottimizzare i risultati…? 

Il tempo passa per tutti, e l’invecchiamento cutaneo fa perdere alla nostra pelle la capacità di rigenerarsi. La pelle si assottiglia, diminuisce di elasticità, e le fibre di collagene, principale componente strutturale della matrice extracellulare del derma, diminuiscono e compaiono le rughe. Nell’invecchiamento gioca un ruolo importante lo stress ossidativo responsabile dei  cambiamenti inerenti sia al numero delle cellule che alle loro proprietà. La curcuma, potente antiossidante, ha un alto contenuto di vitamina C e per questo ha una potente azione antiinvecchiamento ed è definita “la spezia della bellezza”. Da sempre le donne indiane la usano per fare degli impacchi esfolianti sul corpo, per rendere la pelle più luminosa e levigata.

Per ottimizzare i benefici derivanti dall’assunzione della curcuma, si può ricorrere alla medicina estetica. Oggi per curare e prevenire l’invecchiamento cutaneo sono disponibili dei nuovi e rivoluzionari filler dinamici, che una volta iniettati si adattano alla morfologia della zona trattata, andando a colmare i vuoti e muovendosi in armonia con il tessuto. Insieme a questo effetto ringiovanente, il filler ha un’azione antiossidante: le molecole di cui è composto ritardano il naturale processo di invecchiamento cellulare intrinseco ed estrinseco. Quindi, i filler dinamici hanno un’azione estetica immediata abbinata ad un effetto preventivo di ritardamento dell’invecchiamento.

La medicina estetica offre diverse soluzioni a seconda dell’esigenza:

  • Redensity II della Teoxane, con duplice effetto di riempimento e rivitalizzante.
  • Volbella della Allergan, che è la soluzione ideale per ridefinire le piccole rughe d’espressione intorno agli occhi.
  • Radiesse® che è una sostanza biocompatibile e riassorbibile che stimola la produzione di collagene.
  • Skinbooster che ha l’obiettivo di migliorare progressivamente e in modo duraturo la qualità della pelle.

Redazione