Ecco tutto quello che dovete sapere sul botox: la tossina senza controinidicazioni

botox

Nel 1970, Alan Scott fece una scoperta che avrebbe cambiato per sempre il mondo della medicina: l’oftalmologo americano scoprì che iniettando minime quantità di tossine botuliniche nei muscolo oculari si riusciva a curare lo strabismo.

Da allora, il botox è stato utilizzato per risolvere patologie appartenenti a svariati campi medici: distonia, tic, balbuzie, mal di testa, spasticità, vaginismo, iperidrosi e blefarospasmo.

Affascinata dalla sua versatilità, nel 1985 la medicina estetica si è impegnata nel formulare e sviluppare un trattamento botox in grado di eliminare i segni dell’invecchiamento.

Oggi sappiamo che i benefici estetici offerti da questi trattamenti sono molteplici: fermano i segni del tempo mantenendo la pelle distesa e levigata e ostacolano la comparsa delle rughe.

Insomma, questa tecnica è  riuscita a cambiare in meglio la vita di molti pazienti, oggi completamente soddisfatti.

Botox: come funziona?

Ormai non è più una novità: l’utilizzo del botox nel mondo della medicina estetica è cresciuto in maniera esponenziale.

La motivazione è oramai sotto gli occhi di tutti: i risultati che esso offre sono ottimi.

Infatti, bastano pochissime iniezioni  per appianare definitivamente le rughe che solcano il nostro viso, in particolare quelle provocate dall’iper-contrazione dei muscoli mimici.

Questo perché la tossina botulinica, iniettata in quantità minime, agisce sulle terminazioni nervose responsabili della contrazione dei muscoli facciali: il botox blocca la comunicazione tra il nervo e il muscolo, attivando un’azione miorilassante su quest’ultimo.

Di conseguenza, rilassando i muscoli, le rughe provocate dalla loro contrazione si appianeranno, regalando al paziente un viso ringiovanito e levigato.

Esistono controindicazioni?

Nonostante le numerose leggende che per anni lo hanno demonizzato, non esistono controindicazioni per i trattamenti estetici effettuati con botulino.

Infatti il botox non è nocivo e il peggio che potrebbe accadere, e questo succede molto raramente, è che il paziente sviluppi degli anticorpi che ne annullano gli effetti estetici.

Tutte le leggende che sono nate attorno a questa sostanza sono dovute al fatto che essa è una “tossina”: tutti però ormai sappiamo che se iniettata in piccole dosi, il botox non ha alcun effetto negativo sul nostro organismo, anzi, in campo estetico i suoi risultati sono tra i migliori e i meno invasivi. Per questo motivo è giusto informarsi.

Resta il fatto, fondamentale, che per sottoporsi a un trattamento di questo tipo bisogna rivolgersi a un medico specializzato,  perché se iniettato in un punto sbagliato del muscolo ci si potrebbe ritrovare con un occhio temporaneamente chiuso.

Inoltre, quei disastrosi effetti mummia che per anni abbiamo visto tra le tante star dello showbiz sono imputabili unicamente ai dosaggi sbagliati.

Quindi, per evitare questi spiacevoli imprevisti, non dovete fare altro che contattare un vero professionista, nello specifico un oculoplastico, che conosca la quantità e il punto esatti in cui eseguire le iniezioni.

Fatte tutte le precisazioni, possiamo affermare che il botox è senza dubbio una delle strade più efficaci nel donare un effetto lifting su tutta la pelle: esso dona risultati immediati e il trattamento non dura più di 10 minuti.

Per saperne di più non vi resta che visitare la sezione dedicata del sito o rivolgervi direttamente a noi.

La redazione