Come apparire al meglio per le feste di Natale

feste di natale

Dicembre, il mese delle feste, delle cene di Natale, dei party aziendali, degli aperitivi con scambio di regali. Gli appuntamenti sono al loro culmine in questo mese e c’è la voglia di apparire al meglio con persone che si incontrano di rado. Si tratta spesso di occasioni importanti per la propria vita sociale, in cui si vuole dare un’ottima impressione di sé. “Come sei riposato! Ma come fai ad essere sempre così splendido?” è ciò che ci si vorrebbe sentir chiedere.

Durante le feste natalizie, si ha spesso occasione di conoscere persone che non appartengono direttamente alla propria cerchia. In questo caso, dare una buona impressione di sé è un elemento fondamentale per lo sviluppo successivo di eventuali relazioni lavorative o personali. Secondo molti studi effettuati (a partire da Albert Mehrabian negli anni Sessanta fino ad arrivare a Malcolm Gladwell nel suo testo Blink), durante il primo incontro avviene il thin-slicing, ovvero la capacità di giudizio intuitivo: in un brevissimo arco di tempo (che secondo alcune analisi sarebbe addirittura di due secondi) l’individuo destruttura e trova schemi e modelli per la persona che si trova dinnanzi per la prima volta, per farsene un’idea. È facilmente intuibile come tale processo avvenga con pochissime informazioni e in maniera del tutto inconscia.

Durante una cena di Natale o qualunque evento mondano, gli elementi che giocano un ruolo fondamentale sono quindi l’aspetto e l’atteggiamento. Con aspetto non si intende la “bellezza” in senso stretto, ma la presentazione di se stessi al meglio. Ci si presenta con il proprio volto, i propri occhi e il proprio corpo. Uno sguardo rilassato, riposato e fresco farà di certo un’impressione migliore di un volto provato, stanco, con occhiaie e borse. La freschezza del volto, unita ad un sorriso accogliente, riesce a condensare aspetto e atteggiamento per dare quell’impressione di calore e competenza che il cervello dell’interlocutore ricerca nella prima impressione.

Come dare una buona impressione di sé?

Arrivare alle feste di Natale con un viso riposato, nonostante gli innumerevoli impegni e le scadenze della fine dell’anno che si avvicinano, è possibile anche grazie alla medicina estetica. I filler di acido ialuronico, per esempio, riescono a offrire un’immagine ringiovanita, rinfrescata, grazie all’azione di riempimento delle rughe e dei vuoti lasciati dal tempo. Inoltre, è possibile trattare occhiaie e borse sotto gli occhi, senza ricorrere al bisturi, con tecniche di filler mini-invasive all’avanguardia.

Questi trattamenti hanno l’indubbio vantaggio di poter essere effettuati in breve tempo, anche il giorno stesso dell’evento a cui si intende partecipare. I filler vengono effettuati con le microcannule: inserite sotto pelle si adattano alla morfologia della zona da trattare e permettono di iniettare l’acido ialuronico in modo naturale, senza creare traumi ai tessuti.

L’effetto è immediatamente visibile e non ci sono segni lasciati dalla microcannula. Dallo studio si può raggiungere immediatamente la festa e godersi la serata sapendo di essere raggiante.

Le sedute possono essere ripetute per rendere sempre più duraturo e progressivo il miglioramento.

Redazione